Login clienti
{ } {
}
 
World of Flavours
line

OLTRE 200 ETICHETTE DI VINI IMPORTATI DIRETTAMENTE DALL’ARGENTINA E DAL CILE E MOLTE ALTRE PROVENIENTI
DALLA CALIFORNIA, DAL SUDAFRICA, DALL’AUSTRALIA E DALLA NUOVA ZELANDA

Qualità di Classe Mondiale
Dalle catene montuose agli altipiani, dal deserto alle paludi, dai ghiacciai ai canyon, l"Argentina si caratterizza per avere "terroir" tanto diversi tra loro nei quali vengono prodotti vini straordinari di tutte le varietà. Il paese del tango e del polo è oggi il 5° produttore al mondo di vini, con 1.413 milioni di litri elaborati, 218.421 ettari di terra coltivata e più di 1.000 cantine attive.
L"Argentina è famosa soprattutto per i vini rossi. Il Malbec è il vitigno "bandiera" e la varietà prevalente di uve rosse, con circa 56.500 ettari (25,9% del totale del territorio). Anche la Bonarda (18,5%) e il Cabernet Sauvignon (18,6%) sono molto diffusi, mentre il Syrah (12,3%), il Merlot (7,3%) e il Tempranillo (6,5%) spiccano tra le altre varietà. Fra i bianchi, da evidenziare il vitigno autoctono Torrontés (24%) e tanti altri vitigni noti come lo Chardonnay, il Sauvignon Blanc e lo Chenin. Le regioni dove nasce il vino argentino sono (da Nord a Sud): Salta (tra i 1.800 ed i 3.100 metri sul livello del mare), San Juan (tra i 600 ed i 900 metri s.l.m.), Mendoza (l"area più estesa, con il 70% della produzione - tra gli 800 ed i 1.300 metri s.l.m.) e Neuquén (in Patagonia, a 300 metri s.l.m.).

Il Boom dei Vini Argentini
L'esportazione di vino in Argentina ha conosciuto un vero e proprio boom in questi ultimi anni: è stato il paese al mondo con il più alto livello di crescita (in termini %) fra il 2000 e il 2010 ed il 2011 si chiuderà con un ulteriore incremento di circa il 20% (parliamo della categoria vino imbottigliato e di incrementi a valore). I paesi destinatari sono oltre 150: l'Argentina è il terzo paese esportatore (per volume) negli USA, addirittura davanti alla Francia.

Qualità Riconosciuta
Durante gli ultimi anni più di 200 etichette di vino argentino hanno ricevuto valutazioni superiori ai 90 punti dalle riviste specializzate più prestigiose al mondo. Non a caso le ultime due edizioni delle "bibbie del vino", Wine Spectator e Wine Enthusiast, vengono dedicate quasi esclusivamente al vino argentino. E quasi tutti i concorsi mondiali hanno visto i vini argentini ricevere medaglie d’oro e premi speciali non solo per il livello qualitativo, ma anche per il rapporto qualità/prezzo.

 
 

DAL ARGENTINA

   
Bodega Navarro Correas

Dalla regione di Mendoza

Bodega Navarro Correas
www.ncorreas.com

Gli oltre due secoli di storia e di esperienza vinificatoria rappresentano il cuore di Navarro Correas. Marchio che è riuscito a costruirsi nel tempo una reputazione senza pari in tutta l’Argentina: la migliore etichetta del Paese tra i vini di alta qualità. Dalle sue cantine di Mendoza, punto di riferimento del settore, Navarro Correas serve l’Argentina e i mercati esteri con i vini della “Colección Privada”, acclamati a livello internazionale. I vini Navarro Correas “Colección Privada” riportano sull’etichetta i dipinti di noti artisti contemporanei latino-americani, commissionati appositamente dalla cantina. Scelto come “marchio del secolo” dai consumatori di vini pregiati argentini, Navarro Correas è uno dei leader del settore vitivinicolo del paese per quanto riguarda le esportazioni di vini premium. Tanto da essere tra i primi 5 marchi quanto a volumi di vendita all’interno del ricco mercato statunitense.

 

  Bodega Navarro Correas
Bodega Septima

Bodega Séptima
www.bodegaseptima.com

Bodega Septima è un esempio perfetto di come un sogno possa diventare realtà: una cantina costruita rispettando le tecnologie utilizzate per secoli dalle tribù autoctone in un luogo dove la natura è tuttora incontaminata e 350 ettari di vigne piantate su di un terreno coperto da pietre, humus ideale per le proprie radici. La località dove questo sogno si è materializzato è Agrelo, nel distretto di Luján de Cujo, provincia di Mendoza: sullo sfondo la cordigliera delle Ande, con i suoi colori mozzafiato e le atmosfere rarefatte.
Acquisita nel 1998 dal gruppo spagnolo Codorniù, Séptima unisce le più moderne tecniche di vinificazione al rispetto della tradizione degli antenati, producendo vini di assoluta qualità, adatti a competere sull’esigente mercato europeo.

 

space
Bodega Septima
Bodega Nieto Senetiner


Bodega Finca Flichman
www.flichman.com.ar

Bodega Finca Flichman è sinonimo di tradizione vitivinicola argentina. Fondata nel 1823 da un ebreo polacco visionario, Sami Flichman, la cantina si stabilì a Barrancas, Maipù, sulle sponde del fiume Mendoza. Nel 1910 la famiglia fondò la Finca Flichman.Nel 1998 la cantina è stata acquisita dal più grande gruppo vitivinicolo portoghese, “Sogrape”, che ne ha permesso lo sviluppo a livello internazionale grazie a forti investimenti nelle più moderne tecnologie.Oggi Finca Flichman produce 24 milioni di litri l’anno e si posiziona fra le prime 5 cantine argentine esportatrici di vino di alta qualità.


space
Nieto Senetiner
Bodega Chakana


Bodega Chakana
www.chakanawines.com.ar

I vini Chakana sono prodotti in una cantina tra le più all'avanguardia in Argentina, costruita allo scopo di raggiungere una qualità eccezionale. La sua modularità è stata concepita per seguire la crescita produttiva delle vigne. Oggigiorno ha una capacità di 10.000 ettolitri in piccole cisterne di acciaio inox, disegnate per massimizzare la superficie di contatto delle pareti con il mosto durante la fermentazione. Il processo di vinificazione pone molta cura alla fase di trattamento dell'uva e garantisce altresì uno stretto controllo in ogni fase. Il tutto sotto la supervisione di Alberto Antonini, enologo toscano di fama internazionale consulente principale della cantina. La Chakana è un simbolo millenario originario delle Ande e rappresenta la costellazione della croce del Sud: è spesso tradotta come croce andina o croce quadrata. Simboleggia i tre livelli di vita Inca: il mondo basso, questo mondo e il mondo superiore. Letteralmente, Chakana è un vocabolo di origine quechua, deriva dall’unione delle parole chaka (ponte, unione) e hanan (alto, grande). Chakana sta a significare: unione con l'Hanan Pacha, ovvero il mondo superiore, il mondo dei cieli dove vivono le divinità.


space
Bodega Chakana
Bodega Norton

 

Bodega Norton
www.norton.com.ar

La cantina Norton fu fondata nel 1895 da Sir Edmund James Palmer Norton. E’ stata la prima cantina argentina a stabilirsi nel sud della valle del fiume Mendoza, oggi considerata regione premium della vitivinicoltura argentina. Nel 1989 l’austriaco Gernot Langes Swarovski acquistò la cantina e fu il primo investitore straniero a scoprire le potenzialità dei vini argentini. Oggi Norton è considerato un marchio “top 5” fra i vini di qualità premium argentini ed è una cantina che cerca l’armonia, l’espressione ed il carattere che fanno diventare speciale ogni vendemmia. Norton unisce metodi di lavoro tradizionali allo sfruttamento delle tecnologie di ultima generazione per ottenere vini di altissima qualità. Nel 2008 la cantina è stata scelta miglior cantina d’Argentina dalla prestigiosa rivista “Wine Spectator”.


space
Bodega Norton
Bodega Ave

 

Bodega Ave
www.avewines.com

“AVE!”, il saluto dei “Cesari”, vuole rispecchiare nei propri vini e nella propria etichetta la filosofia del progetto: un ponte ideale tra la tradizione del Vecchio Mondo, rappresentata dalla Toscana, e la modernità del Nuovo Mondo, raffigurata nella regione di Mendoza. E la scelta non è stata casuale: il Ponte della Maddalena, detto anche il Ponte del Diavolo, che appare stilizzato in etichetta, è il più rappresentativo dell’intero circondario di Lucca, la città toscana dove sono nati Mario Pardini e Iacopo Di Bugno, le due anime del progetto vitivinicolo sviluppato ai piedi delle Ande. Un’immagine che simbolizza perfettamente il loro percorso in questi ultimi anni: un cammino diretto da Lucca a Mendoza, dapprima in salita, affrontando tutte le difficoltà che un nuovo progetto presenta, quindi, finalmente, in discesa, raccogliendo i frutti, in tutti i sensi, del duro lavoro.

Sotto la supervisione di Alberto Antonini, uno dei più rinomati winemakers a livello mondiale, e con le sue vigne situate a Perdriel, il chilometro di terra unanimemente riconosciuto come il più prestigioso al mondo per la produzione dei grandi Malbec, AVE è il primo e unico progetto di viticoltura e di vinificazione di stile italiano nel terroir argentino: tradizione italiana e carattere argentino.

AVE, Italian winemakers in the New World!


space
Bodega Ave
Bodega San Telmo

 

Bodega Tempus Alba
www.tempusalba.com

La storia della cantina inizia con lo sbarco dei nonni del fondatore, nonchè attuale proprietario, Aldo Biondolillo, agli inizi del secolo scorso: la decisione di stabilirsi a Mendoza è stata la pietra miliare sulla quale si è fondato il destino di una discendenza che oggi é arrivata alla quinta generazione. Una storia basata sulla passione, sulle emozioni e sui sentimenti: i vitigni piantati allora rappresentano le fondamenta dell'attuale produzione, limitata e qualitativamente eccellente. L'alba rappresenta l'inizio di un nuovo giorno, la sua luce rappresenta l'energia, ed insieme la speranza, l'ottimismo, la vitalità: per questo la cantina ha deciso di onorare questo momento della giornata, il tempo dell'alba, da cui “Tempus Alba”.
I vini nascono tutti all'interno della tenuta e tutte le attivitá legate alla raccolta vengono svolte manualmente. In questo la tradizione si unisce all'innovazione. Uomo e tecnologia interagiscono al fine di raggiungere l’eccellenza: dopo questi passi iniziali, la fermentazione avviene in taniche di acciaio inox, utilizzando lieviti selezionati, a temperatura controllata. In seguito, il vino riposa e raggiunge la piena maturità in barrique di rovere di primo uso, per poi completare la propria personalitá in bottiglia.


space
Bodega San Telmo
Bodega Telteca

 

Bodega Telteca
www.teltecawinery.com

La parola “Telteca” nella lingua degli indios Huarpe significa “frutto maturo del carrubo”. Questo albero nobile, che dominava le pianure di Mendoza, era il sostentamento per gli Huarpes, popolo rispettoso della natura. Come questa grande pianta seppe offrire ai nostri antenati il suo frutto maturo, allo stesso modo oggi la vite offre i suoi grappoli maturi per l’elaborazione dei vini Telteca.
La missione della cantina è raggiungere la piena soddisfazione degli amanti del vino dei mercati più esigenti. Il segreto dei vini Telteca risiede in una splendida alchimia tra le migliori varietà di uva, le virtù del terroir di Mendoza, e l’abilità del winemaker José Pedro Gómez. In accordo con le condizioni che offrono il clima e il terreno, si selezionano le uve più adatte per la coltivazione dalle quali si cerca sempre di ricavare il meglio.
Da questa attenzione ed esperienza nascono i vini Telteca, giovani e fruttati, con un forte carattere variegato, che sorprendono per il loro aroma ed i colori vivaci. Vini da scoprire.


space
Bodega Telteca
Bodega Andeluna


Bodega Andeluna
www.andeluna.com

La Bodega Andeluna è ricca di storia e avvolta da un alone di romanticismo, così come la località che la ospita, la cittadina di Tupungato. Questo angolo di paradiso ha ispirato il nome della cantina, che fu scelto proprio per simbolizzare l"immagine, magica e poetica al tempo stesso, della luna che va ad illuminare la parte di Cordigliera che fa da cornice alla Valle di Uco. In questa zona la combinazione di ottimi vigneti, dove crescono varietali di pregio assoluto, e processi di vinificazione di standard elevato regala aromi e sapori assolutamente unici al mondo.

La cantina appartiene ad Herman Warden Lay jr, famoso uomo d"affari a livello internazionale. Egli ha ereditato dal padre, il più noto Herman Warden "Ward", fondatore di Frito-Lay, storica azienda nordamericana produttrice di snacks e patatine, e successivamente presidente di PepsiCo, il fiuto per gli affari e la passione per il buon vino. Li ha uniti e, grazie ad una visione strategica non comune e ad una continua ricerca della perfezione, ha creato il "mito" Andeluna

 

space
Bodega Andeluna
Bodega Zuccardi


Bodega Familia Zuccardi
www.familiazuccardi.com

“Dinamico, curioso e con il pensiero rivolto al futuro.” Sono queste le parole usate per descrivere un team di wine-makers per i quali nulla è mai troppo difficile.Dietro la scena, presso Familia Zuccardi batte forte l’impulso di una delle équipe produttrici di vino più dinamiche e d’avanguardia che ci siano in Argentina e di un’azienda che è presente in più di quaranta mercati, leader nell’export.Pensate ad una direzione nuova e coraggiosa per il vino argentino e scoprirete che José Alberto Zuccardi sta già aprendo la strada. Lo si può vedere non solo nelle audaci location scelte come sede per i vigneti – come il deserto di Santa Rosa o i luoghi freddi e montuosi a Vista Flores e Altamira – ma anche nelle sue sperimentazioni con nuove varietà di uva.Crediamo che per fare dei vini buoni servano delle persone “buone” in vigneti salubri, e di conseguenza affidiamo la maggior responsabilità possibile alle famiglie e ai team che si occupano dei vigneti. L’accurata formazione della forza lavoro e delle loro famiglie è un altro principio chiave di Familia Zuccardi.

 

 

  Bodega Zuccardi
Bodega Monteviejo


Bodega Monteviejo
www.monteviejo.com

Il sogno di Michel Rolland coinvolse alcuni dei migliori produttori francesi e si materializzò nella Valle di Uco, Mendoza, dove nel 1999 iniziò a piantare i primi 850 acri di vigneti. Ed è stata proprio Monteviejo la prima cantina a far parte del progetto ‘Clos de los Siete’, grazie al talento della sua proprietaria, Chaterine Péré-Vergé, una delle “signore del vino” più influenti a livello mondiale.Monteviejo mantiene la stessa filosofia di qualità delle cantine francesi originarie a La Gay e a La Violette di Pomerol (Bordeaux). Il suo winemaker, Marcelo Pelleriti, è uno dei pochissimi enologi argentini che vitivinificano anche in Francia.

 

 

  Bodega Monteviejo
Bodega Makia


Bodega Makia
www.bodegamakia.com

Makia nasce come un progetto innovativo, che si pone ai vertici del panorama vitivinicolo internazionale e che trae origine e forza dall’unione dell’esperienza e della professionalità italiane, maturate in quasi 100 anni di attività vitivinicola, con le grandi potenzialità offerte dal territorio argentino. L’obiettivo è la ricerca della massima qualità attraverso l’altissima densità degli impianti (vigneti con 8/10 mila piante per ettaro), la raccolta e la selezione manuale delle uve, la minuziosa cura di ogni fase del processo produttivo e l’utilizzo delle più moderne tecniche di vinificazione.
I vini Makia provengono dall’affascinante provincia di Mendoza, una delle migliori zone al mondo per la produzione di vini di alta qualità grazie al microclima unico che consente un’esposizione solare eccezionale, perfetta per la maturazione delle uve, e un’escursione termica tra il giorno e la notte di oltre 20 gradi. Tutto questo favorisce lo sviluppo della complessità aromatica di questi vini, caratterizzati da una notevole eleganza e struttura.

 

space
Bodega Makia

La Rural

 

 

Bodega Dante Robino
www.bodegadanterobino.com

Bodega Dante Robino fu fondata nel 1920 da una famiglia di emigranti italiani e ha sempre mantenuto inalterata la passione per la qualità e la genuinità, con il suo spirito artigianale ed il rispetto profondo per la vigna, doti che rappresentano la vera culla del buon vino. Dal 1982 viene gestita dalla famiglia Squassini, anch’essa di origine italiana, e, a differenza della maggior parte delle cantine argentine, nel suo capitale non compaiono investitori stranieri. Ha sempre mantenuto quote importanti nel mercato domestico, ma si distingue anche come presenza a livello internazionale, esportando in oltre 35 paesi.


space
Bodega La Rural
Bodega El Esteco


Dalla regione di Salta

Bodega El Esteco (Michel Torino – Don David)
www.elesteco.com.ar

La tenuta Michel Torino, a Cafayate, nel cuore della provincia di Salta, è una cantina raffinata e all’avanguardia tecnologica che, grazie ad un team di persone che applica una filosofia di qualità ereditata da generazioni, produce vini premium di grande personalità. La cantina fu fondata nel 1892 quando i fratelli Michel, di origine francese, attratti dalle condizioni uniche delle terre della Valle di Cafayate, piantarono le primi viti. L’altezza media delle viti (1.700 metri s.l.m.) offre delle note di degustazione uniche al mondo, soprattutto per i vitigni autoctoni come il Torrontés ed i rossi corposi come il Malbec, il Tannat ed il Cabernet Sauvignon.
Attualmente i vini Michel Torino offrono una proposta di eccellenza vitivinicola confermata e garantita dai numerosi premi vinti nei concorsi nazionali ed internazionali.

 

space
Bodega El Esteco

Bodega Familia Schroeder

Dalla Patagonia

Bodega Familia Schroeder (Saurus)
www.familiaschroeder.com

Familia Schroeder è stata selezionata come la “miglior cantina argentina del 2006” dalla votazione realizzata dai rappresentanti di quasi la totalità delle cantine argentine ed ha ricevuto il premio destinato al “miglior enologo” dell’anno. La cantina è situata a San Patricio del Chañar, Neuquén (125 acri di vigneti), nella regione vitivinicola più dinamica del paese, ed è certificata con le norme internazionali ISO 22.000 ed Eurogap. Il processo di vinificazione, strutturato in cinque livelli produttivi, è un ottimo esempio di come le più moderne tecnologie si possono unire ai procedimenti tradizionali.
Una curiosità: nel terreno sul quale al giorno d’oggi sorge la cantina è stato rinvenuto il fossile di un enorme dinosauro. Ecco perché l’etichetta Saurus, una delle più prestigiose e famose della cantina, prende questo nome.
Solo durante il 2008 i vini Saurus e Familia Schroeder hanno vinto più di 100 premi e medaglie nei concorsi internazionali più prestigiosi.

 

  Bodega Familia Schroeder

Bodega Las Moras

Dalla regione di San Juan

Bodega Las Moras
www.fincalasmoras.com

Finca Las Moras è stata una delle prime cantine della provincia di San Juan a produrre vini di alta gamma: grazie alla conversione delle vigne voluta nel 1993 dal proprietario dell"epoca, Richard Smart.

Il nome della cantina trae origine dalle piante di more presenti all’interno delle vigne situate nelle tre valli principali di San Juan. Ecco il simbolo della cantina: la frutta nella sua massima espressione.

 

  Bodega Las Moras

space
DAL CILE  
   
Laura Hartwig

Dalla regione di Colchagua

Laura Hartwig
www.laurahartwig.cl

Laura Hartwig fa parte della fascia alta dell’elite del vino cileno. La vigna è stata acquisita nel 1928. Don Alejandro Hartwig e sua moglie, Laura Bisquert, piantarono le prime viti nel 1979. L’uva prodotta è stata per molti anni venduta ad altre case vitivinicole finché nel 1995 la proprietà non ha deciso di produrre e commercializzare direttamente con il marchio Santa Laura. Una curiosità: ogni bottiglia riproduce in etichetta il ritratto della moglie, a tutt’oggi l’ambasciatrice della cantina. La famiglia Hartwig ha sempre messo molta enfasi nella qualità dell’uva, mantenendo limitato il quantitativo di ogni vendemmia. L’altissima qualità dei vini è favorita anche dall’eccezionale clima della valle di Colchagua: l’elevata escursione termica tra il giorno e la notte e la piovosità moderata, così come le particolari condizioni del terreno, consentono di arricchire la complessità aromatica e i colori dei vini..

 

space
Laura Hartwig
Undurraga

Undurraga
www.undurraga.cl

Don Francisco Undurraga, imprenditore del secolo XIX, fu uno dei pionieri della viticoltura in Cile e fondatore della vigna che prende il suo nome. Iniziò a produrre vino con piante importate personalmente dalla Francia e dalla Germania sotto la supervisione di un enologo francese molto esperto, M. Pressac. Undurraga è stato il primo produttore cileno ad esportare negli Stati Uniti.
Ad oggi i vini della cantina sono presenti in più di 50 paesi sparsi nei 5 continenti, testimonianza dell’alta qualità dei vini unita alla loro grande varietà, in grado di soddisfare i gusti dei palati più raffinati. Oggi Undurraga è impegnata nella ricerca di nuovi terroir che siano ulteriormente in grado di elevare la qualità e la varietà della propria offerta

 

space
Bodega Undurraga
 
Salire
Torna all'inizio della pagina